IL SUONO DI UN CARILLON 2.61/5 (7)

13
133

Si siamo proprio una cosa sola e lo siamo sin da quando eravamo ancora ragazzi.
Non riusciamo più ad addormentarci se non sentiamo vicino il respiro dell’altro, è come il suono di un carillon che ci concilia il sonno e ci rassicura l’anima.
Alle prime luci del giorno che entrano lentamente nella stanza, ci cerchiamo con lo sguardo, per dirci in silenzio che tutto va bene.
I nostri corpi ormai combaciano perfettamente, le nostre rughe sono come scritte su due pagine di uno stesso libro, che raccontano di una bella storia d’amore e di un unico destino.
Ci sosteniamo a vicenda con un sorriso o con una tenera carezza oppure ancora con un abbraccio di vera passione. Siamo i severi custodi dei nostri segreti e della nostra complicità antica. Abbiamo già affidato il segno del nostro passaggio ai nostri figli e tanto ci basta per sentirci orgogliosamente immortali. L’ultimo quarto della nostra vita è appena iniziato, c’è la serenità del nostro successo ma anche la paura tremenda di non sentire alla fine il suono dolce e sicuro di un carillon.

Votalo!

CONDIVIDI
Articolo precedenteCALDO ABBRACCIO – STORIE DI QUERCE E DI BONSAI
Articolo successivoFluffers (Finale)
Sono nato a Modica. Ex bancario, ex viaggiatore, ex fumatore, ex giocatore di carte, ex sommelier, ex appassionato di cravatte, ex allevatore di pesci tropicali, ex di tante altre cose oramai quasi del tutto dimenticate. Oggi sono solo un pensionato che ama leggere libri e scrivere piccoli racconti, ricordi ed emozioni della propria vita. Riesco in questo modo a tenere viva la mente, a viaggiare nel tempo e nello spazio, senza limiti, senza frontiere e senza prendere alcun mezzo di trasporto. Ho solo con me il mio vecchio computer di prima generazione che mi tiene compagnia e che è diventato il severo custode delle mie storie e delle mie fantasie. Siamo diventati amici inseparabili e forse anche qualcosa... di più!

13 COMMENTI

  1. Franco, tu mi commuovi sempre, che ci posso fare? In poche righe tutta la profondità dell’amore che ti lega a tua moglie. Meraviglia! Un abbraccione

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  2. Lieve e dolce. Una pennellata d’artista, la prima… mi manca il resto, mi manca la storia.

    2/5

    1/5

    5/5

    1/5

    1/5

    • Dopo la pennellata c’è la paura ! Grazie Giovanna.

      5/5

      5/5

      5/5

      5/5

      5/5

  3. Non c’è storia, non c’è trama, personaggi tratteggiati… più che un racconto mi sembra l’unisci i puntini della settimana enigmistica 🙂

    1/5

    1/5

    2/5

    0/5

    1/5

  4. È un bellissimo messaggio d’amore.
    Ma non è un racconto.
    Concordo con quanto detto sopra dagli altri.

    1.5/5

    2/5

    4/5

    0/5

    0/5

  5. Sono d’accordo sul fatto che non è un racconto. E’ un bel messaggio d’amore, ma pubblicato nel posto sbagliato…

    1/5

    1/5

    2/5

    0/5

    1/5

  6. Comunque è difficile scrivere un semplice pensiero d’amore, benché senza trama ne personaggi definiti, che sia dolce ma non smielato, breve ma non banale, maturo ma non noioso. Apprezzo tanto 🙂

    Ps. Ho postato il racconto ma non lo trovo, avrò sbagliato qualcosa nella pubblicazione?

    2.75/5

    3/5

    5/5

    0/5

    3/5

LASCIA UN COMMENTO