Senza cuore… 0/5 (1)

0
47

Chris correva correva come il vento sembrava non voler ma più fermars come se i suoi piede non avessero più la capacità di fermarsi .Era vivo il suo cuor gli mostrava che lo era ma il resto di sé sembrava morto, come se correndo una parté di sé gli fosse scivolata via.
Tre giorni prima era con suoi fratelli in gita avevano tanto desiderato andar in quel nuovo parco avevano lavorato tutta le settimane per riuscirea ad avere i soldi per poterci andare .
Erano eccoti e gioiosi godendosi ogni momento ma tutto cambio in pohi
maledetti secondi i brevissimi seccondi
Laura la più piccola di loro di 13 anni sani la cercarono in tutto il parco
finché sentirono il grido che cambio che entro nelle loro anime e
che cambio le loro vite.
Era Stefania la maggiore di loro fratelli sentendo il loro grido gli altri
fratelli accorsero .,
Stefania 2o era lì pallida con il viso spento abbracciata al corpo senza vit
senza vita della l loro sorellina Chris s tocco il corpo di sua sorella non
credendo che potesse essere morta non era possibile,
Ma quando incontra il suo viso ciò che vide lo rio congedo il sangue nelle vene gli avevano
strappato letteralmente il cuor dal petto chi poteva aver potuto far tale
atrocità sotto shochti e disperati e in lacrime tentarono di chiamare la
polizia ma il loro telefono non prendeva campo quindi uno dei tre gemell
i decise di andare a telefonare al bar .
Eravamo li che attendevano quando Riccardo, Mario iniziarono a tenersi
la mano al petto gridando che qualcuno gli è lo voleva strappare persero i
sensi e quando si ripresero d sconvolti dissero che Tony il gemello che
era andato a telefonare era morto i quelle parole mi fecero rabbrividire di
solito loro sentirono sempre quando uno di loro stavano male i
Sconvolti non sapendo cosa fare eravamo li come di pietra
Quando le persone intorno a loro svaniscono ancora più terrorizzati
cercato di andar via da quel luogo sperando che ciò che stavamo
vivendo era solo il un incubo e presto ci saremmo svegliati quando un
arco si scagliò su Silvana colpendo in pieno petto uccidendo in un istante
la freccia era entrata ed uscita dal petto portando via con sé il suo cuore
nonvi fu neanche il tempo di piangere
L’ arco lancio di nuovo le sue freccia colpendo gli ultimi fratelli rimasti
corsi non so come riuscì a salvarmi .
vivo r posso respirare rispetto a miei fratelli ma morto dentro corro ma
non so se posso fermarmi e dove mi posso fermare ora so che i mostri
esistono e anche l’ inferno e noi abbiamo comprato il biglietto dell’inferno
Perché noi ? C che cosa avevamo fatto per meritare questo.
intanto nel parco i cuor dei giovani uccisi vengono inseriti nella grande
giostra e Una voce del giullare dopo una risate dice possiamo continuare
divertirci il parco ricomincia ricaricato si è di una nuove giovane vite
E pura il divertimento ricomincia tra quelle musica del luna park tra
coriandoli e risate vi son per terra sanguinante corpi senza vita dei ragazzi
fine
fine

o il tempo di piangere che le gru giocare lo vicino hai gemelli entro nel

Votalo!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO