Revisione di idee -

0
61

Sono passate due automobili dal nostro incontro: una l’ho distrutta, l’altra me l’hannodistrutta; ma quello che non ti ho detto è che sono innamorata di te da otto tagliandi. Ottoc ostosissimi tagliandi e tu non ti sei accorto di nulla. Son stata da te anche per la revisione e con mio grande stupore mi hai chiesto di uscire, non ci avrei scommesso un centesimo,visto che sei molto timido. Non stavo più nella pelle, ero molto agitata e contavo le puntate di Beautiful che ci dividevano. Sono per natura impaziente e l’idea di dover aspettare tre the’ e biscotti, due pastasciutte e con ogni probabilità una bistecca, mi faceva sudare le mani e non solo. La fase della ristrutturazione globale della mia persona ha richiesto molto impegno e molto denaro. Parrucchiere per tinta, taglio e piega; estetista per manicure,pedicure e ceretta; giro per negozi alla ricerca del vestito perfetto, le scarpe perfette, la borsa perfetta e ovviamente l’intimo perfetto (che probabilmente rimarrà immacolato per almeno tre appuntamenti, come vuole la regola!). Hai citofonato a casa con un caffè d’anticipo e ovviamente io te ne ho fatti penare altri quindici, come di consueto non ero pronta. Scendo le scale e ti vedo: alto, bello, gagliardo e palesemente nervoso. Resto ferma a guardarti per almeno un semaforo rosso, ti sorrido e   tu   fai   altrettanto.   Mi   fai   accomodare   sulla   tua   macchina   proprio   come   un   vero gentiluomo. Percorriamo una strada infinitamente lunga ma la conversazione tra noi va alla   grande.   Un’intesa   effetto   attack:   domande,   risposte,   battutine   maliziose,   sorrisi ammiccanti, attimi di silenzio, sguardi intensi. Mi è sembrato un battito di farfalle e invece son stati almeno seicento cinguettii di pettirosso. Ahimè  mi tocca salutarlo…ed ecco il bacio. L’avevo immaginato per ben quattro revisioni e nel giro di una trottola era arrivato.Molto più dolce ma passionale, molto più emozionante ed eccitante,molto più tutto. Mi sento sospesa in aria come su un filo dell’elettricità. Tutto intorno a me si è bloccato, come in   coda   sull’autostrada   Salerno   –   Reggio   Calabria   per   intenderci.   Lo   saluto   ancoras ognante. Mi sento proprio una principessa.Due  puntate di Anno  Zero  e  nessun  messaggio  ricevuto. L’intera edizione del  Grande Fratello e nessuna notizia. Dodici puntate di Chi l’ha visto? (che tra l’altro volevo contattareper avere informazioni in merito) e ancora nessuna chiamata. Ho seguito sul National Geographic l’intera gravidanza di un elefante, commuovendomi come una bambina e di lui niente, nada.L’unica parola che ho fissa nel cervello è: bastardo. E come qualsiasi donna nella stessa circostanza mi abbandono a una depressione abissale basata sullo spasmodico utilizzo del cioccolato in tutte le sue forme: tavoletta, gelato, cioccolata calda, torte al cioccolato,snack vari, cioccolatini di tutti i tipi e chi più ne ha più ne metta. Inutile dire che al confronto Rita Levi Montalcini sembra una top model da copertina. Dieci chili in più e una quantità non precisata di brufoli sono stati il risultato di questo silenzio frustrante. Per non parlare delle miriadi di domande che la donna media si pone in queste situazioni: ma cosa avrò sbagliato? Avevo del prezzemolo tra i denti? Forse sono stata un po’ troppo civetta? Ho detto   qualcosa   di   inopportuno   e   non   me   ne   sono   resa   conto?  Avrà   visto   la   cellulite attraverso   i   pantaloni?   Il   mio   carattere   non   l’ha   convinto?ecc…   Neanche   un   rotolone Regina extra lungo può bastare per elencare tutti i quesiti che passano attraverso la mente di una ragazza che si era già vista protagonista di un film romantico a lieto fine e invece la pellicola sul più bello si è rotta per colpa di un maschio. Ci tengo a precisare che per una donna, il sostantivo maschio è  il peggior insulto che essa  può rivolgere ha un  esser eumano di sesso maschile.  La mia migliore amica sta al mio fianco, mi tiene la mano, mi consola, organizza delle riunioni con altre donne nella mia stessa situazione del tipo “ donne scaricate nonostante non fossero realmente fidanzate” e la cosa peggiore al mondo:organizza appuntamenti al buoi con pseudo amici, tendenzialmente orribili ,del suo fidanzato perfetto. Ecco in quelle situazioni rimpiango veramente le code in posta per pagare le bollette e quelle dal medico per una semplice ricetta.

Diciotto appuntamenti al buio e nessun risultato. Devo andare a fare il nuovo tagliando.Ansia. Ansia crescente.

Simulo davanti allo specchio dei discorsi ipotetici da fare con lui,nel caso lo incontrassi. Cose del tipo, ah ciao mi ero dimenticata che lavoravi qui, la mia vita   è   stupenda   e   sto   con   un   uomo   incredibile…si,   si,   come   no??   Poco   credibile sicuramente. Cerco di mimetizzare al meglio le borse sotto gli occhi e i tre rotoli di ciccia accumulati.   Parto   decisa   all’attacco.   Il   viaggio   mi   sembra   lungo   come   il   cammino   di Santiago de  Compostela  e  le mani tremano  sul volante.  Dieci  respiri  profondi  e  sono arrivata a destinazione. Mi guardo intorno furtivamente. Un uomo gentile mi viene incontro e   mi   chiede   le   chiavi   della   macchina.   Resto   bloccata   sul   posto,   gli   occhi   sbarrati,   lepalpitazioni improvvise, le mani sudate e una sensazione di svenimento. Mi sta parlando e non lo sento. Un falò di emozioni mi attraversa. Ecco il colpo di fulmine…o il colpo della strega?   Ovvio,   la   seconda   che   ho   detto.   E   cosi   capisco.   Mi   ci   son   voluti   solo cinquemiladuecentoventi caratteri per capire che non è la macchina ad avere bisogno diun tagliando ma il mio cervello,dannazione! Come ci si fa a ridurre cosi per una persona che   neanche   si   conosce   e   soprattutto   che   è   stato   cosi   cretino   da   non   richiamare? Semplice e banale: i castelli in aria, la migliore specialità della donna sognatrice, che si illude   di   aver   trovato   il   principe   azzurro   e   invece   era   solo   un   rospo   da   non   baciare.Fortunatamente ci sono altri meccanici fantastici che possono fare il tagliando alla mia macchina e chissà che io non trovi sulla mia strada un fantastico dottore che mi possa revisionare da capo a piedi in modo molto approfondito!

 

 

Votalo!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO