Mi vuoi? 5/5 (12)

24
33

Nella canicola di agosto, i miei denti battono come nel mese più freddo dell’anno. Vedo l’asfalto ondeggiare, la mia testa pulsa, lunghi brividi mi attraversano dalla testa ai piedi e io cammino come nel deserto. Gli stringo la mano e lui mi sorride. Non oso pensare alla mia faccia così sofferente, all’aspetto orribile che devo avere. Non è questo il viaggio che avevo sognato insieme a lui, il nostro primo viaggio. Il tragitto dalla spiaggia all’albergo mi sembra più lungo e tortuoso del solito. La febbre traditrice sta salendo, la sento, le gambe si fanno sempre più gelatinose, gli occhi bruciano, i crampi allo stomaco aumentano. E sono loro che mi fanno soffrire di più, con i loro morsi dolorosi fino allo svenimento. Mi appoggio a lui che mi riceve in un abbraccio forte e sicuro che calma brevemente le scosse che mi percuotono il corpo debole. Mi bacia i capelli e io respiro il suo buon profumo.
-Ce la fai?- mi chiede dolcemente.
Gli rispondo di sì con la testa che ciondola sempre di più. Non faccio in tempo a spostarmi che un conato di vomito forte come un uragano mi svuota lo stomaco all’istante. Sono inorridita, schifata e mi vergogno da morire. O, mio Dio che dirà quest’uomo di me?
E l’uomo mi sposta i capelli dal viso bagnato di sudore, mi pulisce la bocca , mi sorride e mi chiede:
-Mi vuoi sposare?
Penso di avere le allucinazioni, lo guardo smarrita e incredula e lui mi ripete:
-Mi vuoi sposare? Prima che ti sciogli sull’asfalto, mi vuoi sposare?
Quest’uomo con i resti di spaghetti rigurgitati dal mio stomaco fra le dita dei suoi piedi, quest’uomo che mi vuole anche adesso che ho un aspetto orribile e un odore terribile, che mi stringe fra le braccia e mi bacia la fronte, vuole me.
Potrei dirgli di no?

Votalo!

24 COMMENTI

  1. Eccolo qui il tuo talento! Brava Emma, scritto molto bene. Così bene che ho avvertito anche io la sensazione della febbre. Sei stata capace di farmi immedesimare. Felice di rileggerti!!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  2. Racconto breve eppure ricco di tanto. Scrittura impeccable, brava!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    • Grazie mille, Giuliana! Eh, si, i miei racconti sono sempre brevi, mi manca la padronanza della lingua.:-)

  3. Bello, Emma, nella sua brevità hai descritto un momento magico nonostante la febbre, nonostante l’aspetto orribile. Ah, l’amore!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  4. Beh, non c’è che dire, una proposta di matrimonio piuttosto originale. Hai ragione… come si fa a dire di no?
    Bentornata Emma.

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  5. Ma scherzi? Certamente che deve dirgli di sì! Bravissima!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  6. L’amore muove il mondo nonostante tutto, è proprio vero! Breve, ma intenso. Bello. Brava Emma!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  7. Emma sono stato contento di provare i sintomi influenzali e anche di pulire la bocca in veste di gentiluomo, entrato nel tuo bel racconto. Bè l’amore deve avere questa forza, non sempre e solo sofferenza. Complimenti

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  8. Breve ma molto molto bello : ) Il talento c’è e la scrittura mi sembra perfetta e dunque non ho capito il tuo discorso sulla “mancanza di padronanza della lingua”. Forse l’italiano è la tua seconda lingua?

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  9. Un italiano impeccabile, un racconto originale e bellissimo. Stai diventando sempre più brava Emma! Complimenti…tantissime stelle!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  10. Emma!!! Complimenti un gioiellino prezioso, il tuo racconto breve. Come un amore così raro e speciale!
    #tuttelestelline

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

LASCIA UN COMMENTO