La preda 4.56/5 (9)

16
24

Questo racconto è uno dei dieci vincitori del contest “Dentro la città”
Prossimamente in ebook!

La Fondazione Rosewater.

Votalo!

CONDIVIDI
Articolo precedenteBuonasera!
Articolo successivoLO SPARO
Due aforismi, il mio pensiero: -  " L'immaginazione è più importante della conoscenza"(Albert Einstein)  "Se volete fare gli scrittori, ci sono due esercizi fondamentali, leggere e scrivere molto. Non conosco strategemmi per aggirare queste realtà, non conosco scorciatoie"(Stephen King).

16 COMMENTI

  1. A parte l’impaginazione in una stretta colonna, che non prediligo, non ho nulla da eccepire su questo racconto. Molto scorrevole e gradevole. Il finale mi ha strappato un sorriso di approvazione per la sorte del delinquente. Ti faccio solo un appunto: forse il tuo è un errore di battitura, ma si dice “colto in flagrante” e non “colto in fragrante”. Comunque complimenti 🙂

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  2. Molta attenzione ai particolari, scritto bene e con accuratezza. Un bel noir che si legge d’un fiato. Per me 5 stelle belle piene!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  3. A parte qualche errore di battitura o distrazione, nulla da dire, è un buon racconto. Complimenti!

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

  4. Racconto molto ben curato nei minimi particolari in cui non vedi difetti da esprimere.

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    5/5

    • Grazie davvero Dario,
      “molto ben curato nei minimi particolari”,
      Wow! Mi piace e mi ricorda qualcosa…
      🙂

  5. Rispetto a tutti gli altri, è uno di quelli che mi è piaciuto di più. La narrazione ha un grande charme. Lo stile è assolutamente sicuro ed esperto. Ci si affida alla trama, lasciando che essa ti scuota e che si venga contagiati dai personaggi. Mi ha conquistato. Massimo rispetto.

    4.75/5

    5/5

    5/5

    4/5

    5/5

  6. Ciao Majortom,
    ho letto il tuo racconto, mi piace come scrivi, ma a mio avviso hai scelto un finale a sorpresa un po’ poco sorprendente.
    Ecco le mie opinioni:

    Incipit
    Non superlativo, ma per me efficace, dato che mi piacciono i racconti che evocano immagini.

    Stile
    MI piace molto il tuo stile, chiaro e scorrevole.
    L’unico mio grosso “ma” è che la formattazione del racconto è troppo bloccosa!
    Ovvero, avrei apprezzato di più se tu fossi andato a capo più spesso, così da rendere il racconto più arioso all’occhio, ma anche più facile da seguire e leggere. Secondo me il “design” del racconto, con gli a capo, i capoversi, le doppie interlinee, i dialoghi incolonnati, fa parte dello scrivere. Ma sinceramente, questa “pecca” non mi ha distratto dal racconto.

    Mi è piaciuto questo passaggio, un dettaglio che mi ha fatto domandare se tu non ti sia trovato in una situazione del genere:
    “Fu stupito nel vedere che, dopo un momento di sorpresa, lei seguisse i suoi ordini silenziosi, con movimenti lenti e con una calma quasi anomala.”
    anche se… per un lettore attento questo potrebbe essere il primo squillo del finale un po’ telefonato!

    “Attraverso il velo del collant, lei lo guardò intensamente negli occhi,”
    Secondo me il significato di questa frase è che lei lo guarda da dietro il collant, come se sia lei ad avere il collant in testa.
    Avrei preferito:
    “Lei lo guardò intensamente negli occhi, coperti dal velo del collant”

    Trama
    Interessante e scorrevole, anche per merito della buona prosa, ma un po’ poco originale.

    Finale
    Come sopra: l’inversione predatore-preda è un po’ una scelta trita. Sinceramente, avevo sgamato dove stavi andando a parare qui:
    “Fu stupito nel vedere che, dopo un momento di sorpresa, lei seguisse i suoi ordini silenziosi, con movimenti lenti e con una calma quasi anomala. L’avrebbe derubata e poi l’avrebbe lasciata andare, come le altre. Amava giocare con loro come il gatto col topo.
    Predatore e preda. Un fremito gli passò lungo le braccia. La vide alzare davanti a sé la borsetta elegante, la mano affusolata e curata sparire all’interno.”

    Secondo me sarebbe stato figo se tu avessi usato questa prevedibilità a tuo vantaggio, mettendo un’ulteriore ribattamento nel finale: tutti siamo convinti che lei sia il predatore, e invece zan! ribaltamento, il predatore sono i due poliziotti che arrivano con la volante, o qualcosa del genere.

    Conclusioni
    Prosa ottima per me, trama ok ma twist finale un po’ scontato.

    Spero di non essere stato troppo duro, e grazie per aver condiviso il tuo racconto!

    Marco

    3.25/5

    3/5

    5/5

    3/5

    2/5

    • Ciao Marco, praticamente hai scritto un altro racconto…
      Concordo su due punti.

      L’impaginazione. Normalmente l’impaginazione dei miei racconti è ineccepibile.
      In questo caso, forse per colpa del semplice “copia e incolla” ho avuto davvero molte difficoltà
      nell’impaginare come avrei desiderato. Niente, non ci sono riuscito, ma penso che la cosa possa considerarsi secondaria. Le reputo “quisquilie” come diceva il grande Totò…
      L’importante è il contenuto, quello che c’è dentro.

      La frase “Lei lo guardò intensamente negli occhi coperti dal velo del collant” non convinceva neanche me, c’era il rischio di fraintendere, quindi l’ho appena modificata. Grazie per la segnalazione.

      Sul resto non mi trovi molto d’accordo, ma è proprio il bello di contest come questo: commenti, consigli, divergenze di opinioni, ma, soprattutto, rispetto delle idee proprie e altrui.
      Il sospetto che lei possa essere il serial killer è svelato gradualmente e in prossimità del finale, difficile svelare tutto nell’ultima riga.
      E poi, la storia è questa, ribaltare ancora una volta i ruoli sarebbe stato un esercizio inutile e rischioso, oltre che quasi impossibile in soli 5000 caratteri.
      Occorre equilibrio, ruoli ben precisi e idee chiare. L’intervento di altri personaggi(polizia, ad esempio) avrebbe, a mio avviso, rovinato il confronto chiave tra i due protagonisti.
      Rispetto le tue idee, ma a me piace così.
      Grazie per la tua attenzione.
      A presto.

  7. P.S.
    Ops! La frase “incriminata” era “Attraverso il velo del collant, lei lo guardò intensamente negli occhi”,
    poi cambiata, come detto.

LASCIA UN COMMENTO