Dicono -

1
68

Ho visto un aereo attraversare il cielo, quel che dicono della volta celeste forse è vero.
Dicono e sottolineo dicono, che nel cielo ci siano le nuvole e che alle volte queste si gonfino fino a piangere sulla terra.
Parlano di un arcobaleno quando queste dolgono e il sole insiste nel salutarle.
Un arcobaleno, dicono, una striscia di colori vivaci nel cobalto.
E il sole?
Proferiscono di una palla incandescente che nasce ad Est e muore ad ovest, ma discutono spesso della sua nascita e della sua morte quando la stagione cambia.
Hanno anche riferito che li, sul nostro soffitto infinito, delle creature volanti possano librare.
Li chiamano comunemente uccelli ma per altri esistono anche gli angeli, figure religiose.
Diffondono senza misura che codeste figure siano in grado di proteggerci.
Altri invece chiacchierano sugli uccelli, svelando che sugli alberi spesso si appollaiano e se ti arriva uno schizzetto bianco sulla spalla porti fortuna.
Io ho visto un aereo, alzando gli occhi al cielo, che lascia la sua scia bianca tra l’azzurro.
Vociferano che sia affascinante ed è un veicolo creato dall’uomo.
Ipotizzano che restare seduti al proprio posto convenga e che possa sembrare di volare.
Diffondono che quando viene notte, ovvero il celeste diventa uno scuro velo blu, tanti puntini luminosi si facciano notare, le chiamano stelle. E si lasciano sfuggire che un’altra palla color grigio-argento di notte sia più visibile che di giorno.
Guardo il cielo e l’aereo ormai è un puntino, spifferano che la scia lasciata sia un segno della tua mancanza per qualcuno.
Io continuo a guardare ma non pronuncio parola, poiché la miglior supposizione è il silenzio.
Contemplo in segretezza l’empireo, pronunciare altro spegnerebbe la magnifica e spensierata ispirazione del mio cielo.

Votalo!

1 COMMENTO

  1. Racconto intimista, quasi poetico.
    Mi piace lo stile, l’approccio originale delle frasi.
    Sembra ci sia distacco, ma poi alla fine,
    sei consapevolmente immersa dentro il tuo cielo.
    Brava.

LASCIA UN COMMENTO