lunedì 22 gennaio, 2018

L’elefante di Sant’Angelo -

Un anziano senatore romano si ritirò a vita privata su un'isola del sud Italia. A quei tempi quest'isola si chiamava Aenaria, abitata da alcuni coloni greci. Era un tipo molto esuberante quando si trattava...

Buonanotte ...

In una casetta sulle colline del Mondo Piatto, viveva una bambina con la sua mamma malata. La curava notte e giorno, come un tempo aveva curato la rosa più bella del suo giardino. Così...

La fantasia non è lontana ...

Vivevano a Mònotonia come in una maledetta prigione. Il calendario non segnava altro che il solito, squallido e mesto giorno. Non vedevano i colori, perché oppressi dal tetro. Non ascoltavano musica, perché...

La luna e il diamante ...

Aveva grandi occhi azzurri con ciglia finissime e bionde. Le labbra rosa increspate in un sorriso giocoso. Aveva mani piccole e paffute e piedini deliziosi. Sara l’aveva notata nella vetrina di un negozio di giocattoli: era seduta...

Per violino solo ...

C’era una volta, tanto tempo fa, in un paese molto lontano, una piccola città che si preparava a festeggiare il Natale. Le strade erano illuminate da grandi lampioni di ferro battuto e sui rami...

LUCCIOLE IN CORTILE -

"Questa è la storia di uno di noi…." cantando la prima strofa della canzone….. Così comincia una bella e famosa canzone di Adriano Celentano. Parla di un ragazzo nato in una casa fuori città, quando ancora...

IL GABBIANO SFRATTATO ...

Se ne stava appollaiato sul lampione che si ergeva davanti alla pescheria, il gabbiano non era affatto impaziente di attendere il generoso pescivendolo. In quella zona i palazzi erano bassi e quindi poteva godersi...

La storia quasi vera della bella addormentata e il principe azzurro -

C’era una volta una principessa. Anzi, c’è ancora. Dirò di più, ce ne sono tante, e lo provano tutti quei muri imbrattati con l’immancabile, inverosimile, incancellabile scritta “Ti amo principessa”…. A perpetrare questo scempio è...

La favola ...

La donna e il bambino si dedicarono a quello che era divenuto il loro rito. La favola della buonanotte. Per lungo tempo i due erano andati avanti con le favole di “Biancaneve” e de “Il gatto...

Il drago ...

Il drago Frrr.....Frrrrr.. Alberto sollevò il capo dal quaderno a quadretti e si guardò intorno. “Deve esserci un' ape “ pensò “ o un calabrone, devo stare attento”. Guardò meglio ma non vide...