venerdì 25 maggio, 2018

Sycomorus ...

Era sera e passeggiavo per il centro storico di Catania, quando sentii i primi tuoni in lontananza. La pioggia arrivò con violenza. Mi rifugiai sotto una tettoia e vidi tra l'alta erba un'antica abitazione fatiscente....

Jasmine ...

L’unica cosa che sentivo era il freddo, tanto freddo, dappertutto. Inutile caricarsi di maglie e maglioni, giacche e giacconi, sciarpe e berretti, quanto a Trieste soffia la Bora non c’è scampo. Eppoi quel sibilo continuo...

HOLLYWOOD ...

Hollywood era settepiù, così si diceva. Ovviamente era un settepiù per modo di dire: un settepiù che valeva assai più di un dieci e lode. Sopra il dieci e lode c’era il settepiù, talmente il...

Joy Johnson ...

Mi sono spesso collocato nel lato opposto del pensiero conformista, l'unico angolo buio mentale dove stare in pace con me stesso. Era odioso essere circondato dalla gente,non l’ho mai sopportata,per me è sempre stato...

LO SPARO ...

Erano le tre del mattino quando la moto si fermò. Tony allungò un braccio. E sparò. Il pallino rosso di plastica tremolò nell'aria poi cadde a terra, innocuo come una mosca. Una donna lungo...

Signora Vendetta ...

Signora Vendetta Il caso Grimaldi aveva messo sotto pressione tutta la sezione speciale degli investigatori di Roma. In collaborazione con il corpo di Polizia locale, avevano stretto alleanze e mandato giù rospi grandi come...

SOLDI SENZA NOME -

Questo racconto è uno dei dieci vincitori del contest "Dentro la città" Prossimamente in ebook! La Fondazione Rosewater.

PECCATO! -

-Ben, ci sei?- Eve agitava le sue braccia apparentemente inerti, ma pronte a stringerla ad un solo suo cenno. -Non ci sono per te – avrebbe voluto risponderle – Non esisto più, lasciami in pace. Mi...

La notte del ritorno ...

Quando conobbi Gianfranco Robbins Lui era una di quelle persone che Ti scolpiscono la mente senza avere bisogno né di marmo né di scalpello. Alto, molto più della norma, non soffriva di alopecia o calvizie incipiente ma,...

THE INDUCTION ...

L’umanità è parte di un'unica immensa struttura, paragonabile solamente a una grande rete neurale che collega inevitabilmente l’uno all’altro. L’esistenza umana non si regge perciò sulle casualità, ma su precise leggi fisiche di causa-effetto....