lunedì 22 gennaio, 2018

Il miracolo di Don Gaetano ...

Erano 16 anni che avevo lasciato Salerno per trasferirmi ad Abu Dhabi. Stavo tornando per riabbracciare i luoghi della mia infanzia che, i venti caldi del rinnovamento, avevano perentoriamente adeguato a quella qualità del...

Notturno nostalgico ...

Questo racconto è uno dei dieci vincitori del contest "Dentro la città" Prossimamente in ebook! La Fondazione Rosewater.

Villa Gordiani -

Seduto su una panchina del parco di Villa Gordiani, era intento a godere la frescura della sera dopo una giornata afosa. Ci veniva tutte le sere, terminato il lavoro in officina e rimaneva fino...

I rischi del mestiere ...

A un investigatore privato può capitare proprio di tutto. Per esempio mi ricordo di quella volta in cui un certo lavoro mi aveva spinto a seguire un tale fino a un localaccio notturno tutto...

Lo scambio ...

Nessuno in vista. Dario spalanca la finestra del bagno, che si affaccia sul retro del fabbricato. Scavalca e si aggrappa al davanzale. Solo un paio di metri da terra, per fortuna. Mezzanotte e tre minuti, un'unica luce...

I mammiferi danno più soddisfazione ...

Questo racconto è uno dei dieci vincitori del contest "Dentro la città" Prossimamente in ebook! La Fondazione Rosewater.

La vendetta ...

TRIESTE – 17 LUGLIO 2015 Erano esattamente le 00:00 di una calda serata estiva quando Antonio parcheggiò il suo Porsche Carrera nell’ampia via Carducci. Di notte era quasi irriconoscibile quel luogo, un cupo deserto...

PECCATO! -

-Ben, ci sei?- Eve agitava le sue braccia apparentemente inerti, ma pronte a stringerla ad un solo suo cenno. -Non ci sono per te – avrebbe voluto risponderle – Non esisto più, lasciami in pace. Mi...

Giallo Italiano ...

GIALLO ITALIANO Martina tornava di gran fretta a casa dopo un giorno faticoso passato a lavare teste. Era la vigilia del Capodanno e tutte le signore che si preparavano per il Cenone iniziavano proprio da...

Luce nel vicolo ...

Puzza. Puzza di fumo. Sabbia e polvere su tutta la faccia. Le braccia. Le braccia si muovevano. Terra, ecco cosa sentiva sotto il palmo della mano. Le dita rispondevano ai comandi, intorpidite, ma la faccia, la...