domenica 22 aprile, 2018

Scintilla ...

Tommy non era da molto che lavorava in quel manicomio. Si era diplomato e aveva frequentato la scuola di specializzazione con discreti risultati. Quel lavoro non era nato da una spinta interiore per aiutare...

Messaggio ...

Più lo guardava e meno lo convinceva. Rimise in tasca il cellulare per poi estrarlo nuovamente pochi secondi dopo. Quell’operazione andò avanti per tutto il pomeriggio finché non decise...

Fermatelo! ...

I raggi del sole filtrano dalla persiana riversandosi a terra sul pavimento. Strano, non lascio mai la tenda scostata, mi piace svegliarmi nel buio. Ho mal di testa, forse ieri sera...non ricordo cosa ho fatto...

La madre ...

Ormai è diventato un appuntamento fisso quello delle 12.00 in punto di ogni giorno che avviene nella stanza d’ospedale in cui sono rinchiusa da sei anni; è fisso ormai che ogni giorno a quell’ora...

Sarà come amarti ...

«Buon giorno mia cara, dormito bene?» I suoi occhi si schiusero a rilento, tentando di abituarsi alla flebile luce di quella stanza. Proveniva da una qualche lampada troppo lontana perché il volto della persona di...

Halloween ...

Non aveva mai amato molto quel tipo di feste. Non che le snobbasse, ma aveva sempre preferito viverle da spettatore, piuttosto che da protagonista. Carlo aveva trent'anni, era single, e da cinque svolgeva la propria mansione...

Maleficio ...

«Mamma guarda qua!» Il bambino si sporse dai sedili verso la madre alla guida, agitando un libro pieno di immagini. «Qui c'è scritto che...» La madre frenò, bruscamente, e si girò verso il bambino. «Attento Luca, non...

Il giorno più bello ...

Marianna stava sistemando i folti capelli corvini in una coda di cavallo. Erano lucidi e setosi, e gli occhi verdi brillavano come non mai. La sua felicità traspariva dall'aspetto esteriore, domani sarebbe stato il...

Tu, il morto ...

TU, IL MORTO Lo aveva compreso fin dal primo momento che non aveva un carattere facile, ma non avrebbe mai creduto che potesse giungere a certe manifestazioni. Gianfranco non ce la faceva più a sopportarla...